Baldi & Partners News – Notiziario Settimanale

  • 10 Giugno 2022

ELUSIONE: recupero delle perdite e cessione di “bare fiscali”

Come noto, il riporto di –perdite fiscali (art. 84, comma I, del TUIR); –eccedenze di interessi passivi non dedotti (art. 96 del TUIR); –eccedenze ACE (art. 1, comma IV, del D.L. n. 201/2011) è soggetto a disposizioni antielusive (D.Lgs. n. 358/1997), che lo precludono quando congiuntamente avviene: – il trasferimento a terzi della maggioranza delle partecipazioni aventi diritto al voto in assemblea ordinaria; -la modifica dell’attività esercitata nell’anno ovvero nel biennio successivo o antecedente al trasferimento delle partecipazioni sociali. Questa normativa è stata oggetto di interpretazione dall’Agenzia delle Entrate, con la risposta ad istanza di interpello n. 39/E/2022, che ha incluso nei comportamenti ostativi al riporto anche il trasferimento di una partecipazione di maggioranza nel soggetto che controlla indirettamente la società che riporta le perdite. Tuttavia, secondo la dottrina (Euroconference news del 19.4.2022), a parte l’ipotesi di sostanziale identità tra controllante e controllata, la tesi dell’Agenzia non convince in quanto va oltre il dato normativo ed è quindi lesiva del principio di legalità, in quanto dilaterebbe l’applicazione di una norma di carattere antielusivo, che dovrebbe invece riguardare soltanto fattispecie specificamente individuate dal legislatore come passibili di abuso.


resta aggiornato
in tempo reale

C.F. e P.I. 00734370356

© Baldi&Partners. All rights reserved.
Powered by AgM Srl.