• Baldi&Partners
  • Archivio
  • Interpump, conclusa a 100 mln l’acquisizione di Walvoil. Montipo’ nel nuovo cda, Corghi confermato presidente

Interpump, conclusa a 100 mln l’acquisizione di Walvoil. Montipo’ nel nuovo cda, Corghi confermato presidente

Oggi nella ns sede (Studio Baldi è stato advisor dell’operazione) Interpump Group di Sant’Ilario d’Enza, quotato a piazza Affari, ha effettuato il closing dell’acquisto del 100% del gruppo Walvoil di Reggio Emilia, uno dei maggiori player internazionali nella produzione e commercializzazione di valvole e distributori oleodinamici. Il closing è avvenuto secondo i termini economici annunciati il 19 dicembre scorso, alla firma del contratto preliminare.

Interpump ha pagato 54,2 milioni di euro in denaro 45,8 milioni attraverso 4 milioni 4 mila 341 azioni proprie. Di conseguenza, da oggi Walvoil, gruppo internazionale che ha fatto la storia dell’industria meccanica reggiana, è a tutti gli effetti di Interpump Group. E con questa acquisizione Montipo’ si avvia verso l’obiettivo della leadership mondiale anche nelle pompe oleodinamiche, e verso il miliardo di fatturato a fine 2016.

Oggi si è riunito anche il nuovo cda per la distribuzione degli incarichi. Presidente di Walvoil è confermato Ivano Corghi, mentre nel consiglio di amministrazione è entrato il patron di Interpump Fulvio Montipo’.
Nel collegio sindacale è entrato il Partner dello Studio Baldi Dr. Guido Prati.

In una nota “Interpump ringrazia il management Walvoil per l’entusiasmo collaborativo che ha consentito di arrivare celermente al closing dell’operazione. Questo consente di operare da subito sul processo di razionalizzazione e rafforzamento delle attività nel settore dei distributori oleodinamici, nel quale l’acquisizione di Walvoil colloca Interpumpo nella ristretta cerchia dei leader mondiali”